il comico dei The Jackal a Stasera tutto è - debbiebissett.com

Fabio Balsamo non è solo un comico e una star del web. Ha collaborato tra gli altri con Maurizio Casagrande e Massimiliano Gallo e ha lavorato parecchio a teatro, fra classici e testi contemporanei. Tra le altre cose, ha calcato il palcoscenico per "Sei personaggi in cerca d'autore" di Luigi Pirandello, "Macbeth" di William Shakespeare e "Salomé" di Oscar Wilde. Per quanto riguarda il cinema, oltre ad aver preso parte al film dei Jackal "Addio fottuti musi verdi"(2017), ha recitato in "Babbo Natale non viene da Nord" (2015) di e con Maurizio Casagrande, in alcuni cortometraggi e in "7 ore per farti innamorare", esordio alla regia di Giampaolo Morelli del 2020. Inoltre, Balsamo ha partecipato con i Jackal alla serie Netflix Generazione 56k, la cui uscita sulla piattaforma è prevista nel 2021, ed è stato tra i volti del varietà televisivo di Massimo Ranieri Qui e adesso, andato in onda nel dicembre 2020 su Rai3.

Qualora il trattamento dei dati personali si basi sul legittimo interesse, hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi esercitare i tuoi diritti in qualsiasi momento accedendo al pannello di gestione delle preferenze.

Nel 2005 Francesco Ebbasta (pseudonimo di Francesco Capaldo, regista e autore), Ciro Capriello (in arte Ciro Priello, attore e autore), Simone Ruzzo (pseudonimo di Simone Russo, attore, autore e produttore) e Alfredo Felco (vero nome Alfredo Felaco, attore, autore e social media manager)[1] hanno fondato la società di produzione The Jackal e nel 2006 hanno aperto il loro canale YouTube dove pubblicano sketch comici. Il nome del gruppo in lingua inglese significa "lo sciacallo" ed origina da quello dell'omonimo film del 1997 diretto da Michael Caton-Jones.[1][2]

Aurora si è quindi esibita ad aprile 2019 a Foligno (PG) con i finalisti di Italia's Got Talent per la  raccolta fondi “Andrà tutto bene Pamela” e ha portato in scena “Quotidiana mente – una famiglia a pretesto” nel 2019 a Caserta, Napoli, Roma, Treviglio. Attualmente fa parte del collettivo The Jackal in cui è autrice e attrice di diversi contenuti; tra i progetti che l'hanno vista coinvolta, l’attività The Jackal a Sanremo 2020, Tanto non uscivo lo stesso su RaiPlay, The Jackal Replay su SkyUno.

Per alcuni anni, i The Jackal hanno continuato a lavorare con passione, senza però vederne i risultati. Ma ben presto hanno trovato la chiave giusta per farsi notare: la serie Lost in Google li ha portati sulla cresta dell’onda, e da quel momento non hanno più perso un colpo. Oggi sono famosissimi per molte miniserie web, come quella dedicata alle vrenzole, che ha conquistato il loro pubblico.

In particolare, noi e alcuni partner selezionati potremmo utilizzare dati di geolocalizzazione precisi e fare una scansione attiva delle caratteristiche del dispositivo ai fini dell’identificazione con lo scopo di archiviare e/o accedere ad alcune informazioni su un dispositivo e conseguentemente trattare i tuoi dati personali (es. dati di navigazione, indirizzi IP, etc.) per le seguenti finalità:

Puntuale come un orologio svizzero, dall’Auditorium Rai di Napoli è arrivato su Rai 2 il quinto appuntamento con Stasera tutto è possibile. Stefano De Martino ha aperto le danze con il suo carrozzone di ‘amici’ che si sono cimentati nei fantastici giochi del programma dinnanzi ai quali non si riescono a trattenere le risate. Tra i concorrenti della puntata di stasera, 14 ottobre, c’erano i The Jackal, Enzo Salvi, Elenoire Casalegno, Maurizio Casagrande, Francesco Paolantoni, Guendalina Tavassi e Leonardo Fiaschi. Il tema della puntata era la cucina. Per questo motivo il conduttore napoletano ha accolto i suoi ospiti con un pentolone domandando loro di inserire un ingrediente. Così la serata è iniziata ed è scorsa piacevolmente ma coloro che hanno conquistato tutti sono stati sicuramente Paolantoni e Casagrande.

Negli ultimi anni, il collettivo napoletano è sbarcato anche su Instagram, dove pubblica foto e video divertenti, oltre a diverse anteprime dei loro lavori. Ma il grande passo è stato quello che li ha portati in televisione e al cinema. I The Jackal hanno girato una miniserie per Sky, e poi si sono dedicati alla loro grande opera, il film Addio fottuti musi verdi prodotto da Cattleya.

Svelare chi si cela dietro il nome The Jackal non è semplice: in origine, erano quattro ragazzi napoletani accomunati dalla passione per la recitazione. Pian piano il gruppo si è allargato, fino ad accogliere più di 20 membri tra attori, videomaker e operatori che lavorano “dietro le quinte” nella post-produzione.

I concorrenti della serata sono stati Francesco Paolantoni, beniamino del pubblico, Arturo Brachetti, Nathalie Guetta, Ciro e Fabio dei The Jackal, Elenoire Casalegno, Antonio Giuliani, Mariano Bruno e Veronica Gatto.

Nella precedente e penultima puntata di lunedì 4 novembre 2019 attori, comici e concorrenti provenienti dal mondo dello spettacolo e dello sport hanno formato il cast targato Rai.